Per creare un sito multilingua ci sono due metodi: uno a pagamento utilizzando il plugin WPML oppure uno completamente gratuito con qTranslate.
WPML non ha bisogno di molte presentazioni: è uno dei migliori (forse il migliore) plugin per creare siti in multilingua. Attualmente offre due opzioni, una al prezzo di 79$ (completa) e una a 29$ (economica). Offre anche un servizio a pagamento di traduzione professionale dei testi.

Se stai cercando una soluzione gratuita consiglio vivamente qTranslate. Questo plugin è molto semplice da utilizzare, per questo motivo ho scritto una breve guida su come impostare il plugin.

Creare un sito multilingua usando qTranslate

Dopo aver installato il plugin qTranslate, impostiamo il pannello in italiano, ai su Settings > Languages >. Nel caso volessi impostare la lingua italiana come principale e quella inglese come secondaria, devi cliccare sul link enable a fianco della bandierina italiana e su disable delle lingue che vuoi disabilitare. Ora seleziona come lingua di default (in Default language) l’italiano.

qtranslate italiano

Adesso puoi salvare, poi vai sulla Bacheca di WP e per vedere il pannello in italiano torna nelle impostazioni del plugin. Adesso dovrai espandere le Impostazioni Avanzate e selezionare Usa Modalità Pre-Path (Default, inserisce /it/ all’inizio dell’URL). Appena hai finito, salva le modifiche.

qtranslate seleziona italiano configurazione

Adesso devi scrivere un nuovo articolo, vai su Articoli > Aggiungi nuovo >
Inserisci il titolo in italiano, in inglese (o altra lingua scelta) e il testo dell’articolo nel campo. Con le linguetta puoi selezionare la lingua corrispondente, quando hai finito, pubblica l’articolo.

crea nuovo post qtranslate

Come ultimo passo devi mostrare in homepage le bandierine che danno la possibilità all’utente di cambiare autonomamente lingua. Quindi vai su Aspetto > Widget > e trascina nella sidebar il widget qTranslate scelta linguaggio.
Il permalink però risulta sempre in italiano, ma niente paura, c’è una soluzione. Installa il plugin qTranslate slug with widget, che andrà ad inserire due campi sotto ad ogni pagina di modifica dell’articolo, dove potrai inserire la parte finale del permalink a tuo piacimento.

E per i commenti?

Quando l’utente lascia un commento nel sito in inglese, automaticamente viene reindirizzato nel sito in italiano. Se la cosa non ti và a genio installa il plugin qTranslate Separate Comments, grazie al quale potrai gestire la lingua dei commenti. Per ogni commento che verrà lasciato su qualunque versione del sito, potrai scegliere di mostrarlo in una sola versione, cliccando su Modifica.
In questo modo eviterai di avere contenuti duplicati e non ci saranno lingue mischiate nella stessa pagina.

Creare un sito multilingua gratuito con WordPress

Un pensiero su “Creare un sito multilingua gratuito con WordPress

  • 23 dicembre 2016 alle 18:51
    Permalink

    Ho usato in passato sia qTranslate che WPML, ma da un po’ di tempo preferisco utilizzare l’ottimo Polylang, di cui c’è anche una versione free.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *