Instagram

Se ne parla spesso ma nonostante questo su come comprare follower su Instagram e se valga la pena farlo c’è sempre tanta confusione. Vediamo il funzionamento del sistema e quali sono gli aspetti da tenere in considerazione.

Come e perchè comprare follower

Quando si parla di profili utente su Instagram si misura il loro successo in base al numero di follower, di coloro che li seguono. Avere 100 follower, 100.000 o anche di più cambia notevolmente, sia in termini di successo che di prospettiva di guadagno. Maggiore è il numero di follower maggiore è la possibilità di essere credibili come influencer.

C’è anche chi decide di comprare follower su Instagram per aumentare il proprio pubblico e pensare di rivolgersi ad un numero maggiore di persone.

In rete ci sono moltissimi che propongono pacchetti di follower il cui prezzo varia, ovviamente, in base al numero, ma è un sistema che solleva non poche criticità.

Comprare follower su Instagram: conviene davvero?

Sono diverse le ragioni che portano a dare una risposta negativa alla domanda se convenga comprare follower su Instagram. Oltre all’aspetto etico di perpetrare una menzogna, c’è anche da valutare l’effetto boomerang del fenomeno. I risultati, infatti, con questo sistema non arrivano. Sia perché dopo averli acquisiti i follower possono anche smettere di seguire il profilo, sia perché per guadagnare da Instagram è fondamentale che gli utenti siano attivi, che ci sia un’interazione, altrimenti il meccanismo non funziona.

Per quanto possa apparire comoda, la scelta di comprare follower è profondamente sbagliata, anche perché molto spesso è piuttosto facile riconoscere quando un profilo ha follower finti o meno. Le campagne di marketing e quelle degli influencer si basano su prospettive differenti, di condivisione di contenuti, che vengono tradite con una scelta di questo tipo.

Come aumentare il numero di follower

I numeri sono importanti, certo, ma dovrebbero essere la conseguenza di un lavoro ben fatto, non l’unico aspetto da curare anche derogando al buon senso, al rispetto del lavoro altrui e al reale funzionamento dei social network.

Per aumentare il numero del proprio traffico, invece che comprare follower e distruggere la propria credibilità, è meglio investire il proprio tempo e denaro altrove, in una strategia di crescita del proprio profilo.

Innanzitutto bisogna avere una strategia, capire dove si vuole arrivare, con quali mezzi e in quanto tempo. Quindi informarsi, studiare e capire lo strumento che si sta utilizzando (in questo caso Instagram). A livello pratico bisogna sapersi presentare con un profilo ottimizzato e completo in ogni sua parte, imparando ad usare gli hastag valorizzando i contenuti e commentando i post degli altri.

L’obiettivo è quello di creare una rete, reale, di follower, di persone con interessi e obiettivi comuni che siano curiosi di conoscere i tuoi prodotti e servizi, in una relazione virtuosa. Un consiglio importantissimo è quello di essere sé stessi, di non nascondersi dietro l’asettica maschera di una fredda idea di personalità.

Il bello del web e di piattaforme come Instagram è anche quello di avere grandi opportunità di raccontarsi, di farsi conoscere e di scoprire e imparare moltissimo, sia a livello personale che professionale. Questo è possibile solamente se la propria presenza online è reale; per questo comprare follower è profondamente inutile prima ancora che sbagliato. E poi ci vuole tempo e pazienza; così come le relazioni crescono e si radicano nel tempo, anche per aumentare i propri follower non bisogna farsi prendere dalla frenesia di ottenere da subito i risultati. Questi, con un lavoro ben fatto, arriveranno molto prima di quanto tu possa pensare.

Come comprare follower su Instagram

Seofaidate

Avvicinatomi alla SEO per necessità ben 7 anni fa, sono rimasto affascinato da questo mondo e dalle persone che lo frequentavano. Ho conosciuto gente in gamba che mi ha aiutato nel mio percorso di crescita e nel mio piccolo provo a fare altrettanto verso chi dovesse chiedermi un consiglio.