Majestic Seo

Majestic Seo è uno dei migliori tool per analizzare il profilo link di un sito internet, perciò risulta particolamente utile se si vuole conoscere i link che riceve il sito di un tuo concorrente. Sappiamo che i contenuti offerti da un sito sono sicuramente la cosa più importante, e infatti Google mostra nelle migliori posizioni quegli articoli che meglio rispondono alle ricerche effettuate dagli utenti sul motore di ricerca.

A decretare l’ordine in cui le pagine di un sito appariranno in una ricerca in rete però non concorre solo la qualità dei contenuti offerta ma anche l’autorevolezza di un sito, che a sua volta è determinata dai link in entrata che il sito riceve. Resta inteso che non bisogna prescindere dai contenuti, cosa così scontata che non dovrebbe servire nemmeno scriverla.  Pensare di riuscire a migliorare il posizionamento di un sito solo dai link che riceve, se poi il sito presenta contenuti non idonei, rappresenta un approccio sbagliato, anche se in alcuni casi e nel breve periodo può risultare efficace.

Infatti in alcuni casi si può riuscire a migliorare il posizionamento un sito con articoli mediocri solo grazie ai link in entrata, ma è evidente come alla lunga questo sia insostenibile perché il visitatore che atterra su una pagina, la lascia non appena capisce di non poter trovare la risposta che sta cercando. Mi sto riferendo a quella che si chiama frequenza di rimbalzo di una pagina, un altro fattore molto importante per determinare il posizionamento della stessa. Sappiamo che il tempo di permanenza su una pagina è molto importante, anche se è vero che in alcuni casi, restare per poco tempo su una pagina non è un cattivo segno, ma in generale non è un segno positivo.

In questo articolo però parliamo di Majestic SEO, quindi dovremo per forza di cose concentrarci sulla link building, che parte dall’analisi del profilo di link dei competitor, cioè  di quei siti che competono con il nostro nella gara per posizionarsi meglio su Google.

L’utilizzo di questo tool è davvero molto semplice. Basta andare alla pagina https://majestic.com/ e inserire l’url del sito che vuoi analizzare. Puoi scegliere la Fresh Index cioè l’analisi basata sui dati raccolti negli ultimi 90 giorni oppure l’Historic Index che restituisce lo storico del sito degli ultimi 8 anni.

Trust Flow e Citation Flow

Quando vi capita di leggere di un sito valori numerici a cui sono anteposte le siglie TF e CF, sappiate che siete di fronte alle metriche ideate da Majestic: il trust flow e il citation flow.

Acquisizione a schermo intero 29072018 154208-002

Poichè questi valori rappresentano la qualità e la quantità di link che un sito riceve è evidente che vanno letti in questo modo: un link da un sito con valori molti più bassi del vostro non contribuirà ad aumentare l’autorevolezza del tuo sito, fermo restando che non è detto che un link da un sito con valori inferiori a quelli del vostro sia da scartare. Ci sono sicuramente delle valutazioni da fare a livello complessivo. Più che altro va posta attenzione al rapporto numerico fra TF e CF, potrebbe per esempio essere sinonimo di un acquisto di migliaia di link (da cui l’alto CF) però di pessima qualità che hanno inciso sul TF del sito, riducendo il suo valore medio.

Questi valori non sono di senso assoluto e vanno rapportati in base al settore di appartenenza del sito. Ci sono siti di nicchia che pur primeggiando nel proprio settore non sono paragonabili, in senso di autorevolezza assoluta di cui godono i siti più famosi. Il confronto quindi va fatto con i tuoi competitor che precedono il tuo sito nei risultati di ricerca su Google.

Le sezioni di Majestic Seo

Dopo aver lanciato l’analisi di un sito web vedrai ben evidenziati i due numeri che corrispondono al TF e al CF. Più in alto ci sono varie sezioni:

  • Summary
  • Upgrade
  • Ref Domains
  • Anchor Text
  • Backlinks
  • New
  • Lost
  • Map
  • Pages
  • Topics

Nella sezione Referring Domains è possibile raggruppare in un unico gruppo i backlinks provenienti dallo stesso dominio. E’ possibile ordinare i link per Trust cosi da avere una chiara panoramica dei siti con un’autorevolezza più alta. Se stai analizzando un tuo sito concorrente potrai sfruttare queste informazioni per contattare a tua volta i proprietari di quesi siti cosi da provare a ottenere anche tu dei link da quei siti.

Puoi ottenere lo stesso risultato anche nella sezione Backlinks con in più dati importanti quali anchor text e il tipo di backlinks, cioè se proviene da una immagine o se si tratta di un link nofollow.

Se vuoi approfondire le informazioni sull’anchor text, nella relativa sezione avrai una panoramica della loro percentuale, quindi scoprire quali sono quelle più utilizzate. Questa sezione permette di capire una cosa molto importante sul lavoro fatto dal sito che state analizzando e la possibilità di riuscita da parte vostra di ottenere anche voi un link da quel sito. Infatti anchor text ottimizzate sono il segnale di una possibile manipolazione ed è difficile che un sito venga linkato per una parola esatta. Solitamente si tratta di accordi fra il proprietario del sito e chi richiede il link che vuole migliorare il posizionamento proprio di una precisa key, al fine di superare il concorrente con cui compete per la stessa keyword.

Confrontare l’autorevolezza di più siti

Al centro della pagina, proprio sopra il tasto di analisi, avrai notato la scritta gialla “Compare”. Si tratta chiaramente della possibilità di mettere a confronto l’autorevolezza, referring domains, backlinks e tanti altri dati, di più siti alla volta.

Da questa comparazione avrai una chiara idea di tutti gli elementi off-page del tuo sito nei confronti di quelli dei tuoi concorrenti e potrai valutare dove è necessario agire per ridurre il gap. Se invece a valori sei più o meno pari ma il posizionamento del tuo sito è peggiore di quello dei competitor allora dovresti rivolgere la tua attenzione sugli elementi strutturali del tuo sito e sui contenuti che offre.

Topical Trust Flow

Se ti occupi di link anche marginalmente, ti sarà capitato di sentire che i link provenienti da un sito a tema hanno più valore rispetto a quelli che provengono da un sito che tratta un argomento diverso. Discorso vero e logico che ha comunque i suoi se. A livelli molto avanzati c’è chi riesce a linkare di tutto, trovando collegamenti fra siti che apparentemente non centrano nulla fra loro, spesso impensabili ai più. C’è da dire anche che a volte quello della semantica di un sito è un argomento che viene esagerato anche al contrario. Non di rado capita di leggere richieste di link che non potranno essere soddisfatte, primo perché i siti possibili da cui ricevere un link sono tutti siti di concorrenti e secondo perché non c’è nessuno o quasi che abbia un blog in cui parli di quell’argomento specifico.

In questa ottica su Majestic SEO c’è la sezione Topical Trust Flow dove è possibile ottenere informazioni riguardanti la semantica del sito analizzato. Questa funzione però è disponibile nella versione a pagamento, molto più completa ed direi indispensabile per poter utilizzare a pieno questo tool, che nella versione gratuita permette solo di avere un’idea delle sue potenzialità. Ma per poterlo utilizzare pienamente va ovviamente acquistato, altrimenti è solo poco più che un gioco.

 

 

Majestic SEO: il tool per link building

Seofaidate

Avvicinatomi alla SEO per necessità ben 7 anni fa, sono rimasto affascinato da questo mondo e dalle persone che lo frequentavano. Ho conosciuto gente in gamba che mi ha aiutato nel mio percorso di crescita e nel mio piccolo provo a fare altrettanto verso chi dovesse chiedermi un consiglio.