tag-di-intestazione

I tag di intestazione chiamati anche heading, sono utilizzati per organizzare i testi della pagina, fornendo maggiore rilevanza alle parole chiave inserite all’interno di questi tag (da non confondere con i meta tag o i tag head dell’HTML). Ci sono sei diversi tipi di tag di intestazione e sono H1, H2, H3, H4, H5 e H6.

Il tag <H1> è quello a cui è attribuito maggior peso, perchè serve a indicare l’argomento principale della pagina, quindi sarà quello a cui verrà assegnata maggiore rilevanza dai motori di ricerca. I tag di intestazione sono utilissimi sia agli utenti che agli spider.

A cosa servono i tag di intestazione?

I tag di intestazione, ma non sono i soli, contribuiscono ad una corretta formattazione del testo. In particolare con questi tag possiamo organizzare la nostra pagina suddividendola in paragrafi ed evidenziandoli in ordine di importanza.
Nei tag di intestazione inseriamo le parole chiavi più importanti, di conseguenza anche le keyword contenute nei tag diventano più leggibili per gli spider e ciò comporta un vantaggio per il posizionamento della nostra pagina nei motori di ricerca, perchè una pagina ben strutturata è più facile da leggere per gli spider.

Ma i tag di intestazione sono importanti anche per gli utenti, che possono leggere più facilmente una pagina con titoli e sottotitoli evidenziati, rispetto ad un unico blocco di testo uniforme.
Poichè si cerca di ripetere nel tag H1, le keyword presenti nella descrizione, nel titolo e nel corpo della pagina, si rischia di cadere nella trappola della sovraottimizzazione. Concentrandosi a scrivere tag di intestazione che siano utili anche per i visitatori, oltre che per i motori di ricerca, sarà certamente più difficile cadere in questo errore.

Riassumendo. i tag di intestazione ci aiutano a:

  • Migliorare la SEO, rendendo i contenuti più adatti alla scansione degli spider
  • Migliorare la struttura delle pagine e degli articoli rendendo più chiara la lettura per gli utenti

Quando si usano i tag di intestazione H1-H6?

Anche se non è necessario utilizzare in ciascuna pagina tutti gli header dall’H1 all’H6, scopriamo qual’è l’uso corretto che si dovrebbe fare per ciascuno dei 6 tag di intestazione:

  • Il tag H1 è usato per specificare il titolo della pagina, cioè il suo argomento principale.
  • I tag H2 e H3 servono per specificare i sottotitoli, cioè le sezioni in cui suddividiamo l’argomento principale.
  • I tag H4 o H5 si usano per specificare sottotitoli delle sezioni della pagina.
  • I tag H5 o H6 si possono utilizzare se nella pagina ci sono intestazioni delle note o approfondimenti.

Come ottimizzare i tag di intestazione H1-H6

Vediamo come ottimizzare i tag di intestazione in una pagina web:

  • Inserire nei tag la keyword primaria (o le principali) per cui vuoi ottimizzare la pagina.
  • Il tag H1 indica l’argomento principale della pagina, motivo per cui è considerato più rilevante dai motori di ricerca.
  • Il tag H1 è obbligatorio
  • In ciascuna pagina deve esserci un solo tag H1. I tag H2-H6 possono essere usati più volte.
  • L’uso dei tag di intestazione deve essere decrescente: prima si usa H1, poi H2 ecc.
  • Nel codice di una pagina dovrebbero trovarsi più in alto gli H1-H6 e seguire un ordine decrescente: H1, H2, H3, ecc.

Errori da evitare

L’utilizzo corretto dei tag di intestazione è molto importante ai fini del posizionamento, in quanto possiamo indicare agli spider quali sono le frasi più importanti all’interno di una pagina. Nel caso di una scrittura errata dei tag invece, c’è il rischio di portare attenzione su parole chiave irrilevanti rispetto al contenuto. Quindi occorre prima di tutto evitare di creare pagine con title, description e tag H1 identici e inoltre scrivere intestazioni che siano utili ai motori di ricerca cosi come ai visitatori del nostro sito web.

  • Non inserire nei tag una lista di parole chiave: saresti penalizzato per spam. Inoltre ogni titolo deve essere una frase di senso compiuto.
  • Non ripetere la keyword nello stesso tag di intestazione: inserirla una sola volta è sufficiente.
  • Non inserire nei tag d’intestazione keyword non pertinenti al contenuto della pagina perchè si tratterebbe di spam.
  • Non scrivere tag H1-H6 identici, soprattutto non identici al tag title.
  • Non utilizzare un H3 senza aver prima utilizzato l’H2 perchè le intestazioni devono dare una struttura coerente al testo della pagina.
  • I tag d’intestazione non sono sostituti dei tag <em> o <strong>! Quindi non vanno utilizzati per risolvere esigenze grafiche (evidenziare un indirizzo, un numero di telefono o un paragrafo del testo).
  • Non inserire il nome dell’azienda, sito o blog nei tags, ruberesti spazio alle keyword rilevanti per la pagina.
  • Non esagerare col testo nei tag: anche se non c’è un limite di caratteri ufficiale, dopotutto i tag d’intestazione sono titoli e sottotitoli.
  • Non devi utilizzarli tutti per forza, nè dovresti sforzarti di creare la struttura di una pagina per contenerli tutti! Ricorda che devi scrivere per il lettore. In ogni caso tieni conto che per arrivare ad utilizzare l’H6, dovresti scrivere almeno 1500 parole.

La struttura ideale per una pagina web con i tag H1-H6

Qual è in conclusione la struttura ideale di una pagina web con al suo interno i tag di intestazione H1-H6? Ecco un esempio:

<h1>Viaggio intorno al mondo</h1>
<p>Testo introduttivo riferito al Tag H1</p>
<h2>I viaggi raccontati dalla gente</h2> (Paragrafo 1 – Tag H2)
<p>Testo del Tag H2</p>
<h3> I viaggi quando sei adolescente</h3> (Paragrafo 1.1 – Tag H3)
<p>Testo del Tag H3</p>
<h3>I viaggi quando sei adulto</h3> (Paragrafo 1.2 – Tag H3)
<p>Testo del Tag H3</p>

e cosi via con gli H4, H5 e H6 se ci sono sottoparagrafi e note.

Da notare che, come nell’esempio, i contenuti andrebbero sempre messi nel tag <p> dando cosi un ordine maggiore alla struttura della pagina, cosa molto apprezzata dagli spider dei motori di ricerca.

I tag di intestazione H1-H6: come li uso io

Per questo articolo che contiene più di 1100 parole, ho utilizzato solo i tag H1 e H2. Come puoi vedere ho utilizzato i tag H2 come sottotitoli per suddividere la pagina in diverse sezioni.

Solitamente ottimizzo ogni pagina per una o massimo due parole chiave che inserisco nei tag H1 e H2 (posso inserirle in entrambi i tag oppure inserire quella principale nell’ H1 e le altre nell’H2 o successivi). Cerco inoltre di scrivere un tag H1 diverso dal tag title, H2 diversi fra loro, oltre che diversi dall’H1 e dal tag title.

Tag di intestazione: scopri come ottenere il massimo

Seofaidate

Avvicinatomi alla SEO per necessità ben 7 anni fa, sono rimasto affascinato da questo mondo e dalle persone che lo frequentavano. Ho conosciuto gente in gamba che mi ha aiutato nel mio percorso di crescita e nel mio piccolo provo a fare altrettanto verso chi dovesse chiedermi un consiglio.