GTmetrix

La velocità di un sito è uno dei fattori di ranking nella SERP Desktop già dal 2010 e il 17 Gennaio Google ha annunciato ufficialmente che da Luglio 2018 lo Speed Update sarebbe stato introdotto nella SERP Mobile. Questa è una conseguenza, attesa ormai da tempo del fatto che la velocità di un sito è importante innanzitutto per l’esperienza utente e quindi era imprescindibile che fosse considerato anche un fattore di posizionamento.

Per analizzare la velocità di un sito ci sono diversi software, in questo articolo vi parlerò di GTmetrix.

Cos’è GTmetrix?

Chiariamo il concetto: questo programma, peraltro disarmante per la sua semplicità di utilizzo, serve a misurare la velocità con cui un sito qualsiasi carica delle pagine oppure ancora ottimizza le risorse.

Fatto ciò, qualora il software dovesse rilevare dati un tantino scoraggianti, anche questi comunicati in maniera molto semplice ed intuitiva all’utente, suggerisce a chi lo usa delle probabili soluzioni per arginare il problema. Ciascuna di esse è infine corredata da una serie di link utili.

A questi, tanto per non lasciare niente di intentato, vengono di solito associati anche degli approfondimenti generici e delle best practice utili a velocizzare il processo.

Il software, non è difficile immaginarlo, è particolarmente amato ed utilizzato da chi costruisce per hobby o lavoro dei siti o delle pagine web.

Prestazioni di GTmetrix

Le prestazioni del programma in analisi, abbiamo avuto già modo di accennarlo, sono ottime. Ma cosa dire circa le sue funzioni? Innanzitutto che esse sono tantissime e tutte pensate per poter andare incontro alle esigenze di vari generi di utenti, dal più esperto al bisticciato cronico con il mondo dell’informatica. Vediamole allora nel dettaglio.

Funzioni video

GTmetrix ben si presta al video capture e, attraverso questo strumento, all’individuazione dei punti in cui la registrazione del filmato può essere più lenta e problematica.

Una volta che il file viene archiviato poi l’utente avrà modo di rallentarlo ulteriormente per meglio ottimizzare la resa finale del filmato che, ovviamente, in una fase successiva verrà riproposto a velocità normale.

Funzione testo

Anche le pagine dei siti devono in qualche modo essere sottoposte al vaglio, operazione tra l’altro da ripetere con una certa frequenza. Non è un caso che GTmetrix consenta di schedulare e pianificare ad intervalli di tempo regolari questo genere di operazioni.

Addirittura la versione Pro del software, ovviamente a pagamento, consente all’utente scrupoloso di programmare tali verifiche a cadenza oraria.

Se poi non volete lasciare niente al caso, non abbiate paura di registrarvi, del tutto gratuitamente, al relativo sito che, ad ogni vostra richiesta, vi rilascerà una tabella in cui sono registrati gli esiti delle varie analisi effettuate.

Funzione estero

Ma non finisce qui. Se la vostra ambizione è quella di creare qualcosa di grande che magari possa ambire ad essere visitato da utenti provenienti da ogni angolo del globo, vi serve anche testare i tempi di caricamento delle pagine a varie latitudini.

In questo caso il sistema avvierà un controllo su 7 diverse nazioni sfruttando una dozzina di server sparsi per il mondo.

Funzione notifica

In questo caso il sistema vi avviserà tramite posta elettronica quando sul sito si riscontrano determinate condizioni di rilievo. Insomma: volete essere aggiornati sui punteggi relativi ad YSlow, sul peso di una pagina in particolare, e così via? GTmetrix può farlo!

Funzione velocità su smartphone

Ovviamente in questo caso il programma vi darà precise indicazioni circa la velocità di caricamento e la qualità delle varie funzionalità del sito per chi naviga da mobile. Perché mai lasciarsi scappare quest’ampia fetta di pubblico?

Decifrare i dati

Decifrare i dati relativi alle analisi GTmetrix è molto semplice e non richiede chissà quali competenze informatiche. In genere essi sono incamerati in tre diversi settori; il primo di essi è detto performance score ed indica il punteggio della pagina in termini di velocità di caricamento. Questo viene valutato con delle lettere che classificano la prestazione come ottima (A) e degradano sino ad un punteggio pessimo (F).

Si passa poi alla recommendation, la specifica sezione riguardante dei consigli utili per migliorare nel dettaglio particolari frammenti di informazioni pubblicate o da pubblicare.

In ultimo, grazie alla funziona page details è possibile ricavare tutti i dati relativi alla costruzione della pagina ed i corrispondenti aspetti da migliorare.

Esistono alternative a GTmetrix?

Oltre GTmetrix ci sono altri tool che misurano la velocità dei siti e possono indicarci dove agire per migliorarla, eccone alcuni fra i migliori:

GTmetrix: guida pratica e alternative

Seofaidate

Avvicinatomi alla SEO per necessità ben 7 anni fa, sono rimasto affascinato da questo mondo e dalle persone che lo frequentavano. Ho conosciuto gente in gamba che mi ha aiutato nel mio percorso di crescita e nel mio piccolo provo a fare altrettanto verso chi dovesse chiedermi un consiglio.