Backlink

Il SEO (Search Engine Optimization), è un elemento importante per quanto riguarda la propria attività sul web. Questo sia che si tratti di un blog o un sito personale, sia che si tratti di un’attività e-commerce. Per rendere ancora più performante il posizionamento del proprio sito sui motori di ricerca, si è fatta strada negli ultimi tempi l’attività di guest posting. In questo articolo cercheremo di capire bene cosa significhino i termini guest post e guest blogging.

Funzionamento del guest posting

Per capire bene la potenzialità del guest posting e guest blogging, si deve cominciare a entrare nell’ottica dello scambio di informazioni e nell’individuare blog o siti che siano inerenti al proprio lavoro. Una volta trovati quelli che si avvicinano alla propria tematica di lavoro, si potrà procedere con lo scrivere un articolo per un blog ospite, inserendo all’interno del testo un link d’ingresso che rimandi direttamente al proprio portale. Ogni volta che i lettori di quel blog capiteranno sul nostro articolo, cliccando sul link verranno indirizzati sul nostro sito.

Una cosa importante da sapere su questo argomento, è che Google riconosce con esattezza quali siano i contenuti di qualità da quelli meno validi, per cui più guest post di valore scriviamo su altri blog, più si avrà la possibilità di essere premiati da Google che ci indirizzerà verso posizioni migliori sul motore di ricerca. Anche la scelta dei blog in cui scrivere gioca un ruolo fondamentale, entrare in contatto con siti autorevoli è importante, più il sito ospite è ben piazzato su Google migliore sarà anche il risultato che si otterrà con Google.

Vantaggi e costi del guest posting

Tutto dipende da tre fattori fondamentali: valore dei siti a cui ci riferiamo, come abbiamo visto dalla qualità dei contenuti e infine dalla costanza che si ha nell’attività di guest posting o guest blogging. Il problema sta nella scelta che si desidera fare, perché fondamentalmente sono due le strategie da seguire:

  • Cercare di ottenere spazio su siti famosi
  • Inserire i propri articoli su siti o blog liberi e di livello minore

È chiaro che le due strade hanno difficoltà e costi diversi, che corrisponderanno anche a risultati altrettanto differenti. La prima è caratterizzata da un enorme potenziale, ma difficilmente questi siti ci permetteranno di ritagliarci spazio senza pagare una quota. La seconda strada è la più semplice per inserirsi nei blog o siti di altri utenti, che chiaramente non essendo di alto livello cederanno gratuitamente alcuni spazi sul proprio portale.

Ovviamente tutto è da parametrare a quelli che sono i propri obiettivi, perché se si necessita di un traffico molto elevato in quanto si punta ad un business economico, non si può prescindere da inserire i link sui siti autorevoli. Un investimento iniziale sarà necessario, per poter poi recuperare quanto investito e guadagnare attraverso il traffico che genererà la vostra attività di guest posting. Tra le altre cose, è garanzia di successo in minor tempo rispetto alla scelta di non investire e pubblicare su siti minori.

Questo non vuol dire che non possiate comunque riuscire lo stesso nel vostro intento, ma ciò richiede molto più tempo, molto impegno e un lavoro qualitativo eccellente, in quanto più che il sito ospite, sarà il vostro lavoro a dover generare punteggio per i motori di ricerca.

Guest posting nei siti giusti

Oltre ad un discorso qualitativo dei siti dove inserire i propri guest post, si deve tenere conto di alcuni aspetti che il sito o blog ospite devono avere. Sia nel caso sia autorevole, che nel caso non lo sia. Ecco di cosa parliamo:

Link follow: il sito o blog in cui andiamo a scrivere deve attribuire al vostro link la caratteristica follow, perché i link nofollow non aiutano per nulla le operazioni di link building.

Posizionamento articolo: un articolo con link posto nella home page, avrà chiaramente un peso superiore rispetto a uno inserito in una pagina interna. È praticamente impossibile che un sito ospite permetta di fare guest post sulla home page se non previo pagamento di una quota.

Dove inserire il link: solitamente non si deve mettere troppo in alto, perché sembra una forzatura a indirizzare l’utente verso il nostro sito e snobbare quello ospite. Troppo in fondo rischia di non essere cliccato da coloro che non concludono la lettura dello stesso, specialmente se molto lungo. La migliore scelta potrebbe essere tra il secondo e terzo paragrafo, in un anchor text che riprenda la tematica e la chiave principale del proprio sito e in linea di massima anche quella del sito ospite.

Guest post e guest blogging: come e dove farlo

Seofaidate

Avvicinatomi alla SEO per necessità ben 7 anni fa, sono rimasto affascinato da questo mondo e dalle persone che lo frequentavano. Ho conosciuto gente in gamba che mi ha aiutato nel mio percorso di crescita e nel mio piccolo provo a fare altrettanto verso chi dovesse chiedermi un consiglio.